Un'emozione per sempre

mercoledì 28 marzo 2012

I NUOVI BUFFET: LE ISOLE A TEMA



Direttamente dall'articolo di Le mie nozze.it
Tutto il mondo invidia la nostra arte in cucina, la capacità che abbiamo di combinare la genuinità dei prodotti alla meticolosa ricerca di un food design di tendenza.
“Le isole a tema sono una derivazione del più tradizionale buffet di nozze”,“Così il buffet, dove le pietanze venivano servite su un tavolo lungo, si rinnova, si fa più easy e diventa food stationpostazioni con tavoli più piccoli, ognuna delle quali è dedicata ad una specialità, ad un tema, diversi. Tanti i vantaggi, infatti con le isole a tema si evita il rischio di fare banchetti statici e pantagruelici: girare tra le isole, degustare le bontà proposte tra una chiacchiera e l'altra, fanno del matrimonio un evento sui generis, più diretto e meno pesante. Inoltre noi operatori del settore non possiamo chiudere gli occhi di fronte ad una tendenza che spopola e miete sempre più 'vittime': l'aperitivo. Da Milano e in tutta la penisola, questo nuovo modo di intendere il cibo è ormai una certezza di successo e lo scopo delle isole di gusto è lo stesso: avere a disposizione tanti piccoli stuzzichini, in grado di soddisfare tutti i palati, di permettere di assaggiare senza esagerazioni, di provare più gusti e nuove esperienze papillo gustative. Infine come non accennare alla bellezza per gli occhi: irresistibili tentazioni colorate dai mille profumi, piccole opere d'arte... quasi un peccato mangiarle”.
Quali sono le proposte per le isole a tema?
“Grande entusiasmo per l'angolo dei formaggi”,  “Sempre alla ricerca del nuovo e del bello, proponiamo formaggio francese con frutti di bosco o fonduta al formaggio caldo in cui intingere dorati pezzetti di pane tostato. Oppure l'angolo dei fritti allestito con cartocci di bamboo posizionati in bella vista su alti espositori contenenti sfogliette croccanti di verdure, frittini misti, o spezie dorate. Ancora, l'angolo del mare, dove si può azzardare con qualche dettaglio sushi oppure si può andare sul sicuro, proponendo antipasto di mare, tagliata di polpo, involtini di salmone con cuore di formaggio morbido ed erba cipollina. Invece per gli sposi legati al loro territorio, via libera all'angolo per la degustazione di prodotti tipici: confetture, pani regionali, formaggi e mini piatti tradizionali rivisitati in chiave moderna. Dulcis in fundo, e qui è proprio il caso di dirlo, l'angolo dei dolci e della frutta in attesa di sua maestà la torta: tagliate di frutta di stagione poste su vassoi di porcellana, scenografiche fontane di cioccolato in cui immergere frutta fresca o biscotti secchi e tanti altri dolci...”.
Qualche dettaglio per fare la differenza?
“Consigliamo sempre di non lasciare nulla al caso”. “Il buffet di matrimonio perfetto è quello in cui ogni nota crea una melodia armoniosa, quel tocco in più che fa di un buon piatto anche un piatto desiderabile. Per questo mai sottovalutare dove e come le pietanze vengono servite: porcellane bellissime, fiori che esaltano il gusto, candele e luci per accendere non solo il palato, ma l'atmosfera nella sua totalità. Per chiudere il quadro e stupire gli invitati consigliamo di utilizzare i food tag: piccoli cartoncini che spiegano con fantasia e creatività la pietanza e che vengono posizionati accanto ai vassoi”.